Dojmovi o Bologni

 
 
Viaggo, Patrizia, Supermercato

Putovanje od Zagreba do Bologne proteklo je iznimno brzo. Putem sam upoznao profesoricu talijanskog jezika i povijesti umjetnosti Arianu i njezinu kći koje su išle u Firenzu. U Bologni me zatekao temperaturni šok od 40 stupnjeva. Počela je moja talijanska avantura. Isto popodne otišao sam do supermarketa gdje sam se susreo s okusima i mirisima Italije te po prvi put sramežljivo izgovorio malo duže rečenice talijanskog jezika.

Bologna a piedi

Sljedećeg dana sam odmah nakon doručka krenuo u obilazak katedrale, crkava, knjižara i studentskog kvarta u i oko Via Zambone u kojoj je smješteno najstarije sveučilište u Europi. Navečer sam se susreo s prvim nerazumijevanjem talijanskog i engleskog dok sam naručivao, a kasnije i plaćao večeru.

Catena, Bar Italia, Cucinare, Guidare la TV: RAI, Compito

Ponedjeljak je započeo nastavom u školi stranih jezika Madrelingue. Svidjelo mi se jer su na nas 4 studenta bile 2 profesorice (insegante). U tipičnom talijanskom baru Italia dvije ulice dalje uslijedila je pauza za kavu, a tu sam upoznao i ostale studente iz škole koji su bili iz svih dijelova svijeta: Španjolske, Njemačke, Engleske, Irske, Poljske, Slovačke, Izraela, Argetine, Brazila, Kostarike i Japana.

Come se dice?, Museo della Storia di Bologna, Basilica San Luca, Bologna a piedi, indio l’italiano

Utorak mi je donio olakšanje jer mi je ljubazna profesorica Gulia objasnila razliku između imperfekta i passata prosima. Poslije nastave tutor Alessandro vodio nas je u Muzej grada Bologne koji me oduševio spojem modernog i antičkog. U muzeju smo slušali bolonjski dijalekt kroz 7 priča izvornih govornika. U muzeju sam upoznao Brazilku Giovanu iz Sao Paola s kojom sam potom otišao do bazilike San Luca. Putem do bazilike progovorio sam talijanski.

Bar Italia, Obilazak dućana, pizzeria

Srijeda navečer donijela je druženje u tipičnoj napoletanskoj pizzeriji u koju je nas 13–ero, vodila profesorica Lucia. Razgovor uz jelo o politici na talijanskom, a za stolom Nijemac, Židovka iz Izraela, Argentinac i Hrvat. Neopisivo iskustvo.

Due torri, Pinacoteca, Cinema Arena Puccini, Bisogno di qualcosa, Bologna a piedi

Kraj nastave donio je razgovor s profesoricom Paolom o tome na čemu bih trebao najviše raditi. Odlazak s Ellisendoma u obilazak tornja Asinelli – najbolje utrošena 3 eura u Bologni. Uspon po 444 stube i veličanstven pogled.

Pulito, Cafe con Patrizia, Parlare, parlare, parlare,,..I sono arivata a Zagabria
Nakon pripremanja stvari za povratak u Zagreb otišao sam u kupovinu knjiga i rječnika na talijanskom u knjižaru Feternelli. Čekanje autobusa i susret s poznatim.

Saluti
Vice Lasić

 

Cari miei…

prima di andare in viaggio ero molto felice e molto agitata e non vedevo l’ora di vedere Bologna. Ma quando sono arrivata lì non è stato possibile vederla, solo la neve.
Ho sentito che per 26 anni il tempo non era cosi orribile. Settimana perfetta per andare lì, vero?

Avevo un bell’appartamento. C’era anche un’ altra ragazza di Denimarca, molto simpatica. L’appartamento non era vicino al centro storico, circa 25 minuti a piedi, ma quando c’ è la neve ancora più lungo, ma ho detto: non sono qui ogni giorno e devo andare fuori a vedere la città e fare alcune foto. La città è bellissima, ma bastano infatti due giorni per visitare la città. È una città universitaria e ci sono molte persone da tutto il mondo, molte persone differenti, e molti giovani.

Potete vedere molte cose interessanti come: Piazza Maggiore (la piazza principale di Bologna) dove si trova Basilica di San Petronio (la chiesa più famosa di Bologna, la sesta chiesa più grande d’Europa). Vicino è Piazza Nettuno con la fontana del Nettuno (molto grande, i bolognesi la chiamano il Gigante). Questa statua sotto la neve mi è piacuta molto. Se andate a Bologna, in questa Piazza è Biblioteca sala Borsa, molto bella da vedere. Purtroppo, Le Torri, il simbolo di Bologna, erano chiusi e non era possibile vedere questa bellissima vista sulla città dalle torri. Vicino alle Torri e Via Zamboni (via universitaria) e vicino Piazza Maggiore e Piazza Galvani dove è Biblioteca Comunale Archigginasio (sede dell’antica Universita). Ci sono anche bellissime piccole pasticcerie (dove potete provare i dolci tipici bolognesi), piccole librerie, molti musei ecc. Se volete fare lo shopping, dovete andare in Via Ugo Bassi o Via dell’ Indipendenza. Ma ora basta parlare della città.

La scuola Madrelingua – 4 ore ogni giorno erano come 4 minuti. Era molto divertente. Gli studenti sono arrivati da tutto il mondo. I professori erano molto simpatici ed abbiamo parlato solo in italiano, tutto il tempo. Ogni giorno, la scuola organizzava qualcosa da fare dopo il corso. Un giorno abbiamo visitato i musei, una sera siamo andati al bar, un giorno siamo andati al pranzo… Il corso era un po’ facile per me perché ho già studiato un po’ di questa grammatica, ma non era un problema per me perché ho parlato molto è questo era la ragione perché io volevo andare a Bologna.

Purtroppo, il tempo faceva orribile e ogni giorno c’era la neve e non era possibile andare fuori senza le scarpe bagnate, ma questo non è storia di neve.
Insomma, mi è piacuto questo viaggio. Ho studiato molto, ma anche ho imparato molto. Ho incontrato molte persone nuove e interessanti.
Bologna è davvero bellissima ed io voglio andare lì di nuovo, ma in primavera.

Tanti saluti,
Iva

loading